Prossimi notiziari settimanali

Su questa pagina, è possibile visualizzare le richieste approvate dai redattori per la pubblicazione di eventi nel notiziario scientifico delle prossime 2 settimane.

Seleziona il lunedì della settimana che desideri visualizzare:   


Notiziario dei seminari di carattere matematico
a cura del Dipartimento di Matematica Guido Castelnuovo, Sapienza Università di Roma

Settimana dal 23-05-2022 al 29-05-2022


Lunedì 23 maggio 2022
Ore 14:30, Aula II, Dipartimento di Matematica, Sapienza Università di Roma
Baby A&G
Guido Pezzini (Sapienza Università di Roma)
Solidi platonici, sottogruppi di SO(3) e singolarità
Storicamente la teoria dei gruppi ha avuto origini di natura geometrica, come simmetrie di figure, e algebrica, ad esempio nello studio delle equazioni polinomiali. Nel seminario ripercorreremo questi due aspetti e vedremo esempi della loro interazione. Vedremo come i solidi platonici ci aiutino a studiare i sottogruppi finiti di SO(3), e (passando attraverso la teoria degli invarianti) cosa c'entrino con la teoria delle singolarità.


Mercoledì 25 maggio 2022
Ore 14:00, Sala di Consiglio, Dipartimento di Matematica, Sapienza Università di Roma
seminario di Algebra e Geometria
Giuseppe Ancona (IRMA Strasbourg )
La congettura standard di tipo Hodge per le varietà abeliane di dimensione quattro
Sia \(S\) una superficie e \(V\) il \(\mathbb Q\)-spazio vettoriale dei divisori su \(S\) modulo equivalenza numerica. Il prodotto d’intersezione definisce una forma quadratica non degenere su \(V\) . Grazie ai lavori di Hodge e Segre sappiamo che questa forma quadratica ha segnatura \((s_+, s_−) = (1, \dim V − 1)\). Grothendieck ha formulato negli anni sessanta una congettura che propone una generalizzazione di questo enunciato a varietà di dimensione superiore. In caratteristica zero questa congettura è una conseguenza delle relazioni bilineari di Hodge-Riemann. In caratteristica p assai poco è noto. Attraverso formule classiche del prodotto sulle forme quadratiche tradurremo questo problema di segnatura in un problema p-adico. Quest’ultimo può essere attaccato con la teoria di Hodge p-adica. Ciò ci permetterà di dedurre la congettura di Grothendieck per le varietà abeliane di dimensione quattro.
Per informazioni, rivolgersi a: diverio@mat.uniroma1.it


Venerdì 27 maggio 2022
Ore 16:00, Aula III, Dipartimento di Matematica, Sapienza Università di Roma
MATH talks
Angelo Zanni (Sapienza Università di Roma)
Equazioni dispersive: basi e risultati
Introdurremo quelle che vengono definite equazioni dispersive, e capiremo (circa) perché sono chiamate così. Useremo quindi l’equazione di Schrödinger per prendere dimestichezza con le tecniche classiche che vengono utilizzate per studiare queste equazioni. Passeremo poi al modello nonlineare associato, studiandone comportamento locale, globale e qualitativo (scattering). Riguardo il problema dello scattering, citeremo infine una tecnica recente che è stata utilizzata con molto successo per ottenere risultati in molteplici contesti, anche cambiando operatore. Concluderemo con alcuni collegamenti tra quanto visto e le proprietà spettrali dell’operatore.
Per informazioni, rivolgersi a: mathtalks@uniroma1.it


Venerdì 27 maggio 2022
Ore 17:00, Aula III, Dipartimento di Matematica, Sapienza Università di Roma
MATH talks
Nico Michele Schiavone (Sapienza Università di Roma)
Confinare gli autovalori: il principio di Birman-Schwinger
Negli anni '70 del secolo scorso, E. H. Lieb e W. E.Thirring impiegarono le celebri disuguaglianze che portano oggi il loro nome per dimostrare la stabilità della materia. Esse sono stime per gli autovalori dell'operatore di Schrödinger perturbato da un potenziale reale, ma se invece consideriamo operatori non autoaggiunti le cose si complicano. Ci occuperemo del problema di localizzare gli autovalori di un operatore non autoaggiunto introducendo uno strumento di recente ampiamente utilizzato in letteratura: il principio di Birman-Schwinger.
Per informazioni, rivolgersi a: mathtalks@uniroma1.it


Le comunicazioni relative a seminari da includere in questo notiziario devono pervenire esclusivamente mediante apposita form da compilare online, entro le ore 24 del giovedì precedente la settimana interessata. Le comunicazioni pervenute in ritardo saranno ignorate. Per informazioni, rivolgersi all'indirizzo di posta elettronica seminari@mat.uniroma1.it.
Coloro che desiderano ricevere questo notiziario via e-mail sono pregati di comunicare il proprio indirizzo di posta elettronica a seminari@mat.uniroma1.it.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma